Vendere e comprare casa a Roma zona Tuscolana

Devi vendere o comprare casa nel quartiere tuscolano di Roma? Ecco alcune informazioni e indicazioni utili sulla storia, le caratteristiche del quartiere, i servizi, la tipologia di immobili presenti nell’area e, naturalmente, le quotazioni delle abitazioni, in modo da avere un’idea sul valore delle case in questo quartiere.
Innanzi tutto, ricordiamo che il quartiere Tuscolano è uno dei primi quindici distretti urbani tracciati nel 1911 e istituiti ufficialmente dieci anni dopo con la delibera di Giunta dell’agosto del 1921.

Da un punto di vista sociale e anche paesaggistico, il quartiere tuscolano viene spesso associato a quello dell’Appio; da qui il nome Appio-Tuscolano, che identifica l’intera area. A differenza di quanti molti credano, il quartiere è nato – con molta probabilità – in età medievale e non nell’età classica, perché la via Tuscolana – che ha dato origine e il nome all’intera zona – fu ideata e creata per collegare la città di Roma con l’area del Tuscolo e le prime testimonianze e documentazioni storiche risalgono al 1217, quando si ebbe la prima menzione assoluta della via Tuscolana in una bolla di Papa Onorio III.

A creare il primo grande sistema di infrastrutture della zona dell’Appio-Latino troviamo cinque imponenti acquedotti che corrono lungo la dorsale che comprende via del Mandrione (tra il 144 a.C. e il 212 d.C.), l’Aqua Marcia, l’Aqua Tepula e l’Aqua Iulia – unite in un complesso unico – l’Aqua Claudia e l’Anio Novus – riunite in un secondo gruppo di arcate – nonché l’Aqua Antoniniana.
roma zona tuscolana prezzi

Diversa invece la storia della zona di Tuscolana – Don Bosco. Inizialmente, quest’area era inclusa nella zona del Quadraro, che identifica oggi la gran parte della zona sud-est di quello che ufficialmente è il quartiere Tuscolano. Con il nome Quadraro, infatti, fino agli anni Trenta si indicava tutta la zona situata a sud est di Roma, che va da Porta Furba agli attuali stabilimenti di Cinecittà. Dopo la realizzazione degli edifici destinati ad ospitare l’istituto cinematografico la zona venne sempre più frequentemente indicata con il termine “Cinecittà” e così anche il comlesso urbanistico che sorse piano piano attorno prese lo stesso nome.

Nella suddivisione amministrativa ufficiale di Roma degli anni Venti il quartiere che avrebbe poi preso il nome Don Bosco era ufficialmente noto come quinto Suburbio (Suburbio V), ma popolarmente noto come parte del Quadraro.
La nascita del quartiere Don Bosco si ebbe grazie a due realizzazioni di grande importanza: la fondazione e lo sviluppo degli studi cinematografici di Cinecittà nel 1936 e la costruzione complesso salesiano e della basilica di San Giovanni Bosco, da cui il nome del quartiere prende il nome attuale.

Attualmente la zona di Don Bosco – Cinecittà è nota e apprezzata non solo per la vicinanza di tutti i servizi più importanti, come i mezzi pubblici, scuole, supermercati e negozi di vario genere (raggiungibili facilmente anche senza la necessità di prendere l‘auto), ma anche per ciò che l’area riesce ancora ad evocare: molte piazze e scorci del quartiere furono set di alcune scene de La dolce vita di Federico Fellini e di molti altri film celebri.

Comprare o vendere casa nel quartiere tuscolano di Roma significa affrontare un iter piuttosto complesso, perché ogni micro zona all’interno del quartiere presenta tipologie di servizi e caratteristiche differenti, a seconda del punto specifico in cui si trova l’immobile. Ciò vuol dire che ogni area del quartiere avrà una sua quotazione particolare, che potrà essere anche molto diversa dai valori registrati dagli immobili nelle microzone limitrofe. Questo, naturalmente, è un fenomeno che si riscontra un po’ in tutti i grandi quartieri della capitale, ma in zona tuscolana è ancora più accentuato, perché la frammentazione territoriale – dal punto di vista urbanistico e infrastrutturale – è ancora più marcata e pertanto si ripercuote in modo ancora più evidente in questa area.

Tra i privilegi della zona tuscolana c’è sicuramente la stazione ferroviaria, che prende appunto il nome di Roma Tuscolana, che dispone di nove binari e ben tre entrate: quella principale è situata sul Piazzale della Stazione Tuscolana, 9, quella secondaria si trova proprio Via Tuscolana, nei pressi di Via Assisi, mentre la terza è dedicata alla ferrovia regionale FL1 situata in Via Adria, a circa 400 metri dalla fermata Ponte Lungo della Linea A della Metropolitana.

Oltre alla presenza della stazione ferroviaria, infatti, l’area di Roma Tuscolana è ben servita anche dalla linea della metropolitana e dalle linee di autobus dell’Atac, che collegano molto bene tutta l’area, sia verso il centro che verso le zone più periferiche.

Vendere e comprare casa a Roma Tuscolana – Don Bosco: prezzi degli immobili

Come accennavamo precedentemente, i valori immobiliari cambiano moltissimo da zona a zona, anche all’interno di uno stesso quartiere, e pertanto ci possono essere grandi differenze di prezzo da immobile a immobile.
Tuttavia, per poter avere un’idea di massima dei valori immobiliari di questa zona riportiamo qui di seguito i prezzi minimi e massimi al metro quadrato forniti dall’OMI – Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. Ricordiamo che questi valori non sono assoluti, ma soltanto indicativi dell’andamento delle quotazioni di zona. Per avere una valutazione mirata, che tenga conto di tutti i fattori e delle caratteristiche dell’immobile (e quindi non solo della zona in cui si trova) è opportuno considerare tutti i coefficienti normalmente usati per assegnare un valore ad un immobile.

Il prezzo di base al metro quadro di un immobile situato in zona Appio – Claudio (zona Appio-Tuscolano) oscilla tra i 2.550 euro (per gli immobili di tipo economico) ad un massimo di 4.000 euro (per le abitazioni civili).

Per quanto riguarda, invece, il prezzo di base al metro quadro di un immobile in zona Tuscolano – Don Bosco parte dai 2.150 euro (per le abitazioni di tipo economico) fino ad arrivare a un massimo di 3.200 (per le abitazioni di tipo civile).
Naturalmente questi valori possono variare sensibilmente anche da via a via, pertanto – per poter avere un’idea precisa del prezzo di vendita di una casa in zona Tuscolana – è sempre opportuno rivolgersi ad un professionista, che valuterà gratuitamente l’immobile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?