Vendere casa online: come vendere un immobile su internet

Vendere casa è un vero e proprio lavoro, ma vendere casa attraverso internet diventa ancora di più un impegno costante. Molti pensano che una volta inserito il proprio annuncio immobiliare sui vari portali immobiliari o siti di annunci generalisti il lavoro sia finito. Oggi che l’annuncio sulla carta stampata è ormai obsoleto, in quanto sono rimasti in pochi i mezzi editoriali su cui trovare il proprio immobile, è on line la nuova frontiera per pubblicizzare il proprio bene da vendere!

come vendere casa online

Una volta gli annunci sui giornali erano di poche parole, striminziti ed essenziali, in quanto si pagava a parole stampate con l’esigenza, quindi, di racchiudere in poche righe il testo. Oggi vendere casa on line è l’unico mezzo per farsi trovare da chi cerca casa ed è per questo fondamentale rispettare alcune regole basilari ma importanti, passaggi semplici ma allo stesso tempo efficaci, cercando di mettere in campo delle strategie comunicative per mostrare il proprio immobile nel migliore dei modi e persuadere così il potenziale acquirente a stabilire un contatto con chi vende l’immobile.

Riassumiamo come fare per vendere casa online per due tipi differenti di utenza

Da un lato abbiamo i consulenti immobiliari che ancora oggi pensano con la vecchia mentalità della carta stampata e dall’altro chi cerca un modo per vendere il proprio immobile da solo senza la professionalità degli agenti immobiliari. Di base c’è un concetto che accomuna tutti: il 70% della popolazione mondiale usa internet e il web è il punto di partenza per chi inizia a cercare casa.

Forse ti può interessare anche l’articolo: vendere casa ai cinesi

Iniziamo con dei punti importanti per vendere casa su internet:

  • per vendere casa on line è opportuno inserire nell’annuncio immobiliare più foto possibili e il massimo descrittive degli ambienti, in quanto l’utente che cerca casa su internet vuole vedere le immagini dell’appartamento prima di chiamare e fissare un appuntamento di visita, e se viene mostrato un annuncio senza fotografie, l’utente passerà al successivo senza soffermarsi.
  • A proposito di fotografie, è importante la qualità e la risoluzione, è fondamentale farle in HD e con la massima luminosità, accendere sempre le luci nell’ambiente da fotografare, chiudere eventuali tende e mai inquadrare gli ambienti dall’alto al basso, ma piegarsi sulle gambe e dare una prospettiva di profondità alle camere. Mai usare un flash che spara una luce falsa, è preferibile fare foto negli orari di luce naturale;
  • Dare più informazioni possibili sull’immobile, descrivendo in modo approfondito ed efficace l’immobile presentando anche la zona in cui si trova, i servizi nelle vicinanze, i trasporti se adiacenti, scuole, supermercati etc , in modo tale da permettere alle persone di farsi un’idea giusta di dove si trovi il bene;
  • Posizionare in cima il proprio annuncio, acquistando pacchetti opzionali che offrano la possibilità di far stare l’annuncio tra le prime posizioni e le prime pagine. Ricordarsi che l’utente medio dopo le prime 4 pagine di annunci si comincia a stancare di leggere e inizia ad utilizzare i i filtri di ricerca;
  • Inserire sempre il prezzo dell’immobile per evitare che chi cerca una certa fascia di prezzo possa non leggere gli annunci senza prezzo o con la dicitura “trattative riservate” che i portali non collocano in nessuna fascia di prezzo. A questo proposito, leggi anche l’articolo: quanto vale la mia casa?
  • Inserire anche l’indirizzo (senza il numero civico) per farsi trovare prima e meglio da chi disegna una mappa di ricerca in zona. E’ utile ricordare che i motori di ricerca dei portali o dei siti immobiliari permettono di trovare casa scegliendo non solo la città, ma anche la zona o l’indirizzo. Ecco il motivo percui è fondamentale inserire prezzo e indirizzo.
  • Compilare sempre tutti i campi dei portali immobiliari, indicando sempre il numero di locali, numero di bagni, il tipo di riscaldamento, la presenza di balconi, terrazze, giardino privato, giardino comune e ascensore;
  • Realizzare un video dell’immobile da pubblicizzare, ormai qualsiasi smartphone realizza buone immagini;
  • Inserire sempre nell’annuncio la planimetria dell’immobile, magari colorando gli ambienti e descivendoli con una lettera riconoscibile ( K= cucina, S= salone, C= camera etc…). I disegni tecnici, infatti, consentono ai potenziali acquirenti di avere chiara fin da subito la disposizione degli ambienti, identificare le colonne portanti dell’immobile e potersi immaginare e studiare eventuali modifiche in base alle proprie esigenze;
  • È utile inserire nei campi dell’annuncio alcuni dati tecnici come l’APE (classe dell’attestato energetico dell’appartamento), spese condominiale annue ordinarie, tipo di riscaldamento , ecc.), importanti per gli acquirenti; leggi anche l’articolo sui documenti necessari per vedere casa.
  • Ecco dei suggerimenti per farsi trovare da chi cerca casa, oltre al classico cartello sul portone. Ovviamente tutto questo se si pensa di bypassare un consulente immobiliare e non pagare la professionalità di chi per lavoro si occupa di vendere case ma anche di marketing, oltre ad offrire un servizio di consulenza sulle questioni legali, sui documenti necessari alla compravendita e conosce il mercato immobiliare, un professionista che sa come valutare al meglio l’immobile e a trovare il giusto prezzo di mercato, con consigli utili su eventuali lavori di ristrutturazione utili alla vendita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?