Provvigione all’agenzia immobiliare: quando si paga?

Quando si paga la provvigione all’agenzia immobiliare? Vi sarete posti sicuramente questa domanda nel momento in cui avete deciso di vendere o comprare una nuova casa. Vediamo allora quali sono i passi da compiere e per cosa è richiesta una provvigione.
quando pagare la provvigione agenzia immobiliare

Il pagamento della provvigione all’agente immobiliare è da sempre un tema di discussione tra il cliente e il professionista. Ecco il punto: l’agente immobiliare regolarmente iscritto al ruolo e alla camera di commercio ha diritto ad un compenso di mediazione, in questo caso denominata provvigione, per il lavoro svolto di mediazione tra le parti interessate e la relativa conclusione dell’affare grazie all’opera svolta dall’agente immobiliare.

Leggi anche l’articolo dedicato alla figura del perito immobiliare e la guida al calcolo delle imposte sull’acquisto della prima casa.

La legge regola questo tipo di situazione e sono 2 gli articoli del codice civile che regolamenta la figura e l’attività dell’agente immobiliare; in base all’art. 1754 del codice civile, il mediatore“ è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad una di esse delle parti da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza”.

Successivamente l’art. 1755 del codice civile afferma che “ il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti, se l’affare è concluso per effetto del suo intervento”.

Pertanto, l’agente immobiliare deve essere totalmente imparziale e deve operare a favore di entrambe le parti e per tale motivo riceve una provvigione sia dall’acquirente sia dal venditore.

Il codice civile non interviene sul quantum, questo va definito in sede di incarico, sia da parte del venditore che da parte dell’acquirente, con un contratto apposito, che avrà sottoscritto una proposta di acquisto.

La parte venditrice nell’incarico di vendita dovrà sottoscrivere anche l’articolo  che regola la provvigione dovuta in caso di definizione dell’affare.

L’agenzia immobiliare – rappresentata dall’agente mediatore – ha diritto di ricevere il pagamento della provvigione solo quando l’affare è stato concluso per effetto del suo intervento, quindi nel momento in cui chi ha fatto la proposta (parte promissoria acquirente) ha avuto conferma che la parte promittente venditrice abbia accettato.

A questo punto, essendosi verificata la condizione dell’accordo tra le parti, se non viene stabilito diversamente tra le parti, l’agenzia immobiliare può incassare la provvigione senza dover attendere la firma dell’atto notarile di compravendita. Di contro, la provvigione non si può mai richiedere in sede di proposta di acquisto. La maggior parte delle agenzie immobiliari chiede l’intera provvigione alla firma del compromesso o preliminare di acquisto. Solo alcune agenzie la pretendono all’accettazione della proposta di acquisto o al rogito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?