Vendere e acquistare casa: nel 2016 +18,4% di compravendite immobiliari

Qual è l’andamento delle compravendite immobiliari in Italia? Il mercato immobiliare italiano delle vendite e degli acquisti è davvero in ripresa rispetto all’anno precedente. Vediamo cosa dicono i dati ufficiali relativi alle vendite e agli acquisti effettuati nel corso del 2016. Secondo le cifre, il mercato immobiliare in Italia cerca di rimettersi in marcia e chiude il 2016 con un aumento percentuale a doppia cifra, + 18,4% rispetto al 2015, che fa ben sperare per il presente e futuro.

mercato immobiliare italia 2016
Parlano chiaro i numeri definitivi forniti dall’Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (la rilevazione è aggiornata al 09 febbraio 2017 e si riferisce alla data dei rogiti stipulati), che – per il terzo anno consecutivo – registrano una crescita del real estate in Italia, superando il milione di immobili compravenduti (per l’esattezza 1.141.012). Si tratta di un risultato che non veniva raggiunto dal lontano 2011, anno di svolta del mercato, con un incremento del 16,4% degli scambi nell’ultimo trimestre dell’anno.

L’anno 2016 si è chiuso con quasi il 20% di trattative immobiliari andate a buon fine in più rispetto all’anno precedente (dato finale quindi al +18,4%): l’incremento più alto ha interessato il settore produttivo (+22,1%), seguito dalle pertinenze (+19,2% cantine, box e posti auto), dal residenziale (+18,9%), dal commerciale (+16,6%) e dal terziario (+12,5%), spiega l’Agenzia, che sottolinea come “tra le grandi città il mercato delle abitazioni è stato particolarmente vivace a Torino, che incrementa le compravendite del 26,4% rispetto al 2015, a Bologna (+23,7%), Genova (+22,9%) e Milano (+21,9%).

Forse ti possono interessare gli articoli: quanto vale la mia casa e documenti per vendere casa.

E come è andato il mercato immobiliare a Roma nel corso del 2016?

Roma, in rapporto con le grandi città, cresce meno (+8,7%) ma sta aumentando i propri valori, grazie anche agli istituti di credito che erogano i mutui, come anche Firenze che chiude con un rialzo contenuto (+6,8%). La forte crescita delle compravendite di abitazioni registrata a livello nazionale si presenta in forma sostanzialmente omogenea anche andando a distinguere il mercato dei capoluoghi da quello dei comuni minori. Sempre secondo quanto scrive l’Agenzia delle Entrate, si registrano lievi differenze solo nei singoli trimestri e all’interno di specifiche aree geografiche; in articolare si osserva che, anche nell’ultimo trimestre del 2016, in tutte le aree le compravendite di abitazioni sono in rialzo.

Scopri anche l’articolo su come vendere casa prima dei 5 anni.

Come nel trimestre precedente, è il Nord a trainare il resto del Paese (+18,7%), facendo segnare circa 7-8 punti in percentuali in più rispetto alle altre due macroaree. Pur nell’ambito di una fase espansiva, si nota un progressivo rallentamento dei tassi di crescita nella seconda parte dell’anno, specialmente nelle regioni centrali e meridionali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?